Nauseato

Sto aiutando i miei a traslocare.

Oggi ho imballato stoviglie in carta da giornale.
Mio padre si era procurato vecchi numeri di La gazzetta dello Sport, Stadio, etc.

Ogni tanto ero costretto a battere l’occhio.
Devo dire altro?

Wile E. Coyote

Dedicato a wile e-coyote.

Questa è una maschera fatta 15 e passa anni or sono, usando scarti di imbottiture di un poltronificio.
Mio figlio se ne è innamorato subito, incurante dell’aspetto un po’ logoro e dei suoi doveri post-prandiali (come il togliersi il bavaglio).
Ho capito che Wile è un eroe ormai anche per lui.

Wile Coyote

Musica classica – 2

Sempre a proposito di Radio3 Suite:
stasera, dopo uno speciale sull’Aldeburgh Festival e alcuni pezzi brillanti di Britten, trasmettevano – in diretta da Ravenna – l’opera di Guarnieri La pietra di diaspro, su testi dall’Apocalisse.
Musica decisamente in sintonia col mandato.

A 6 minuti da casa non me pareva de farghela, e ho cambiato.
"Figurati cosa becco in questo scampolo di autostrada".

King Crimson. I Talk To The Wind. Sei minuti e cinque secondi.

Musica classica – 1

Oggi in A4, mentre riuscivo finalmente a trovare un segnale decente per Radio3 Suite, ho elaborato l’ennesima inutile definizione per la musica classica.

Tutta la musica che non puoi ascoltare davvero in macchina

Le definizioni di musica classica non si contano (tutto sommato se l’è cavata meglio Satchmo con il Jazz).
Mi ricordo in particolare quando ci provò Leonard Bernstein.
E non si capisce perché questo sia un problema così sentito, visto che la musica classica non esiste.

Il problema vero invece è proprio quello di riuscire a fruire certe cose in auto, dato che alla fine la musica la riesco ad ascoltare lì.

Avete mai provato a metter su la V di Mahler andando a lavorare?

No? Voi siete persone normali? Volevo ben dire.

Windows Vista ha molta fame di batterie

Un articolo di Punto Informatico
sui consumi energetici dell’ultimo sistema operativo.

Probabilmente ci sono ancora dei controlli da mettere a punto (se ben ricordo anche i Centrino Duo hanno avuto qualche problema sotto XP all’inizio).

Ma è la scoperta dell’acqua calda: un SO pesante (ancor più dei singoli applicativi, che non si usano full duty) comporta maggiori consumi energetici.

Ovviamente quando l’hardware è sottodimensionato (nel qual caso hd e cpu frullano al 100%) ma a maggior ragione quando è adeguato (e quindi ha mediamente consumi più elevati già a livello basale).

Frigoriferi: l’efficienza paga

Altroconsumo (n. di giugno 2007) riporta una prova comparativa tra 8 frigoriferi.

Se in alcuni settori la scelta di un elettrodomestico più efficiente si fa più per missione civile (o snobismo?), sui frigoriferi non c’è storia: la maggiore spesa fatta per un classe A++ si ripaga svariate volte nella vita dell’elettrodomestico.

I dettagli tecnici sono nella parte di articolo riservata agli abbonati, ma mi permetto di pubblicare la colonna del costo annuo comprendente ammortamento su 15 anni:

A   87 €/a
A   85
€/a
A   81 €/a
A   71 €/a
A+  61 €/a
A+  59 €/a
A+  59 €/a
A++ 47 €/a

Considerato che le differenze di prezzo stanno nei 100 €, l’ordine di classifica è lo stesso anche per una vita dimezzata.

La cosa sconvolgente è che se avete un frigo di classe inferiore (B o C), magari posizionato male, con brina e/o serpentina sporca, probabilmente state spendendo più del doppio di queste cifre…