The Teaching Company – History of Science: 1700–1900

Se, imbattendovi in questa pagina, vi chiedete se la serie di audio-lezioni vale il suo prezzo, sappiate che la risposta è sì.
La durata è ragguardevole (18 ore), l’inglese chiaro e la qualità dei contenuti ottima.

Pur senza entrare eccessivamente nei dettagli, l’ampiezza dell’opera è sufficiente a dare spazio anche agli aspetti filosofici, religiosi e sociali, e a mostrare la complessità di personaggi e teorie.

Importante (anche se secondaria nel volume occupato) la storia dell’evoluzione del concetto di energia, a partire dalle ipotesi sul flogisto e sulla fixed air.

History of Science: 1700–1900
(36 lectures, 30 minutes/lecture)
Course No. 1210

Taught by Frederick Gregory
University of Florida
Ph.D., Harvard University

Due Hendrix al prezzo di un Wagner

Stasera mi attendeva la verniciatura di un mobile
(promemoria: d’ora in poi solo vernici AD ACQUA!).

Mentre mi logoro di noia e di veleni, mi viene in mente che oggi
Radio3 doveva trasmettere il Tannhäuser da Bayreuth.

Ero sicuro che la mia schiavitù (autoinflitta, peraltro) sarebbe durata più dell’opera.
Ma mi consolavo: la famiglia è in vacanza, e solo in questi casi si possono fare certe full immersion.

Senonché, mi ricordavo male.
Il concerto era in diretta, e quindi era già stato trasmesso nel pomeriggio.

Dopo una discussione sui fratelli Goncourt (e chissà perché proprio ieri ne stavo leggendo su Wikipedia) e un dibattito su Dante e Giotto (cose prevedibili per una Radio3, insomma), mi becco questo concerto di Erika Stucky dello scorso aprile.

Non avevo mai sentito un Hendrix così Hendrix (a parte Hendrix, si intende).

Piromani?

"Un piromane di 63 anni e’ stato sorpreso ad appiccare un incendio ed e’ stato arrestato dai carabinieri a Sezze."

Lo so che, una volta diffuso un cliché, lo si usa senza pensarci troppo.
Ma sarebbe ora di smettere di parlare di piromania almeno finché il movente di questi criminali non viene chiarito.

Quanti incendi sono appiccati da persone clinicamente piromani?
Secondo me ben pochi.

Per fare un parallelo: tre anni fa un ladro ci è entrato in casa.
Era un ladro, non un cleptomane.

EDIT: Evidentemente non è malafede, ma malcostume linguistico.

Confusione

Non ne posso più di sentir confondere, nei discorsi,
l’edilizia a risparmio energetico con la bioarchitettura.

E’ chiaro che in vari casi si sovrappongono; ma in molti altri no.

Il fatto che questa confusione sia – più spesso che altrove – nei discorsi di politici ed amministratori locali rende l’idea di quanto (in generale) costoro non sappiano di cosa parlano. E forse non gli interessi saperlo.

Per farsi un’idea:
Wikipedia
PAEA
MINIWATT
EfficienzaEnergetica
CasaPassiva
Your Home Technical Manual