Rutelleide

Sapevo che valeva la pena di conservare questa perla
(ne ho in serbo altre che non si trovano sul Tube,
ma non ho il tempo di cercare qual è l’ostrica)

E non si può tralasciare neppure questa:

Ma il vincitore è comunque l’originale (se avete abbastanza stomaco):

Diritti digitali

Cronaca vera di stamattina.

Spostando materiale sulla rete aziendale:

“L’utente non è autorizzato a visualizzare i diritti sul file, ma è autorizzato a modificarli”

Informazione scientifica ed oggettiva

Cercate un’informazione scientifica ed oggettiva, un articolo del Lancet per esempio. Cercate un racconto per vostro figlio di cinque anni. Metteteli uno di fianco all’altro, separati di 25 cm. Adesso mettete tra l’uno e l’altro una qualsiasi delle informazioni che di solito vi consegna l’informatore scientifico dell’industria. A quale dei due è più simile?

Disegni colorati con toni umoristici, caratteri grandi e frasi corte e facili da ricordare.

L’impostazione della pubblicità farmaceutica indica quale sia l’opinione che la stessa ha della capacità mentale dei medici.

Carlos Gonzales Rodriguez,
Il ruolo del personale sanitario e il Codice

La frase del giorno

“Ne conosco anch’io due, che si fan le pippe col Feng shui a cercare le linee nella casa per non subire gli influssi negativi, e poi si fumano un pacchetto di sigarette al giorno” *

*Franco, ieri sera.
Il post è giusto per omaggiarlo se viene qui a trovarmi.

Il picco sta diventando di moda

Il titolo del post è l’oggetto di una mail che Gabriele mi ha scritto oggi.

Qualche giorno fa avevo comprato Le Scienze di settembre, dimenticandolo poi sulla scrivania di un cliente.

Oggi ho chiesto al cliente di scansionarmi l’articolo sul picco (qui c’è l’abstract); più che altro perché lo notasse – e magari leggesse – lui
;-)

Be’, al ritorno, in macchina, chiamo Gabriele (è da un po’ di tempo che non lo sento) e lui mi dice “Ti ho appena inviato una cosa che ti interesserà”.

Era quell’articolo.

Questa non è male come coincidenza, vero Ivo?