Archivi del mese: luglio 2010

Al di là della suggestiva opera…

“Se siete di sinistra (o di destra sociale) direte che questa è la rappresentazione dell’oggi, solo moderatamente filtrata dalla sensibilità artistica; se siete di destra liberista direte che questa è solo una distopia propagandistica, e che in un mondo dominato … Continua a leggere

Pubblicato in futuro | Contrassegnato , | Lascia un commento

Un popolo di quattordicenni

Ricevo da Gimmy e pubblico: In questi anni di tanto in tanto mi sono trovato di fronte a notizie definibili milestones. Evidenti spostamenti in avanti della frontiera della stupidità dell’Italiano medio. Mi dispiace di non averne preso nota, perché un … Continua a leggere

Pubblicato in varie | 2 commenti

Migliaia, milioni. Davvero?

Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli. È la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di guadagno. Il gusto, l’orgoglio di vedere la propria azienda … Continua a leggere

Pubblicato in economia, individuo, Italia in fast rewind | Contrassegnato | 5 commenti

Spirituale ma non religioso?

Forse un senso si può anche trovare. Ma se deve essere un alibi per farsi accettare, o una fonte di malintesi… né l’uno né l’altro. Enter the word “spiritual”, which is becoming synonymous with retaining all that is good in … Continua a leggere

Pubblicato in comunicazione, personali, religione | Contrassegnato , , , | Lascia un commento