Ignoranza economica?

Nel servizio del TG1-online “Bimbo quanto mi costi!” troviamo una interessante versione della legge della domanda e dell’offerta:

Ma perché in Italia il latte materno costa di più? “Perché in Italia si allatta al seno maggiormente che in altri Paesi e quindi c’è meno richiesta”, la risposta di Mele. Insomma, la legge della domanda e dell’offerta: se per un prodotto c’è meno richiesta, allora costa di più.

Io non voglio arrivare a dire che Mele stia velatamente insinuando che la colpa dei prezzi alti è delle mamme che allattano al seno.

Ma non voglio nemmeno scomodare Phastidio per trovare una risposta alla domanda:

è ignoranza economica di uno, o sfruttamento di quella di molti?

Io partirei da un indizio: la frase “in Italia si allatta al seno maggiormente che in altri Paesi” è sospetta, perché non rappresenta nulla; potrebbe trattarsi dei soli tre paesi al mondo in cui si allatta meno che da noi, o altri nei quali comunque il latte in formula costa di più. Inoltre, qualche mia conoscenza sta già verificando i prezzi nei paesi in cui si allatta più che in Italia.