Perché Weissbach?

La frana che ieri è avvenuta in un posto che mi è molto caro mi dà l’occasione di rivelare (alle miriadi e miriadi di curiosi che ogni giorno me lo chiedono) l’origine del nome di questo blog.

Weissbach - Cima UnaLa mappa [persa con la fine di Splinder] mostra l’itinerario – di appena 5,3 km – che va dal Weissbach di Passo Montecroce al punto della Val Fiscalina su cui – da quello che ho capito – si sono rovesciate le macerie della frana che si è staccata da Cima Una.

Il Weissbach (Rio Bianco) è il ruscello che scorre sul bianco e ampio greto che è visibile in corrispondenza dell’inizio del percorso.

Eccolo qui:

2016-weissbach

E smettetela di dire che è la valle dei vip.
QUELLA VALLE È MIA!
Precioussss…

Questa voce è stata pubblicata in montagne, personali e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Perché Weissbach?

  1. utente anonimo scrive:

    E’ veramente triste quello che è accaduto… e sapere che oltre al normale processo di erosione, parte della colpa è da attribuire al “clima pazzo” rende l’avvenimanto ancora più allarmante!

  2. weissbach scrive:

    Non so quanto di questa frana (che è avvenuta intorno ai 2600 m di altitudine) sia da imputarsi al clima cambiato, a differenza dei crolli che vediamo sui massicci del Bianco e del Rosa.

    Sulle Dolomiti queste frane ci sono da sempre, anche se quella del 12 ottobre ha avuto dimensioni notevoli.

    Quello che mi dispiace davvero (visto che nessuno si è fatto male) è aver visto scomparire i 3 ghiacciai del Popera, lì di fianco.

  3. utente anonimo scrive:

    Ecco perchè Weissbach, ero curioso anche io!

    Anche il bianchi, fondatore dell’Osservatorio di modena, dice che si vedeva il monte Rosa…e che l’aria su modena era pure e pulita…

  4. utente anonimo scrive:

    Una vallettina incantevole, bisognerebbe vederla.

    Cmq le dolomiti, tu mi insegni, non sono di granito…

    Quindi prima o poi!

    ciao

    Veu

  5. weissbach scrive:

    Sì, le Dolomiti non sono di granito.

    In generale franano spesso: i famosi ghiaioni sono materiale che un tempo era attaccato alle cime…

    Ma non è che nemmeno il granito stia su per sempre, anzi!

  6. Pingback: Perché Weissbach? – 2 | Weissbach

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 characters available (il di più viene scartato)