Il mondo non finisce il 4 dicembre

Comunque vada, soprattutto se vince il no, servirà qualcuno che faccia capire a chi vorrà proporre nuove modifiche alla Costituzione che, visto che i salvini e i grillini ti sono comunque contro, magari scriverle BENE aiuta a convincere quelli come me. Se l’avessero scritta meglio e spiegata con più onestà, questa riforma, forse avrei votato sì. Non credo di essere l’unico.

PS: soprattutto, una riforma scritta bene poi forse funziona!

ANDIAMO A VOTARE (e non solo il 12 giugno)

Chi mi conosce sa che da anni sono di questo avviso, indipendentemente dal merito della consultazione. Anche a costo di annullare la scheda.

Sono stanco di vedere gente che decide per noi cosa “avremmo voluto dire”.

Ari-referendum

Ho voluto fare il raffinato (leggasi snob) anche stavolta,
mi leggerete in quella impalpabile ostia di distanza
tra le percentuali degli affluenti per i diversi quesiti.

Scrivo questo post solo per riportare il FASTIDIO che mi ha suscitato la sicumera del Comitato.

Mi sta bene – ed è ovvio – che difendano i tre sì.
Avrei preferito però leggere dei “vorremmo”, degli “speriamo” e non degli “accadrà questo e quello, gli altri raccontano solo balle”.

Soprattutto in una congiuntura politica come la presente.

Referendum

Archiviate le elezioni: non ho eletto nessuno, è come se mi fossi astenuto, mi sento quasi sollevato.

Per il referendum, invece, .mau. rende un servizio a tutti: nella prima parte del post spiega il significato dei quesiti. I quali, come sempre, sarebbero incomprensibili.

E nella seconda parte del post evita una fatica a me, dicendo quel che vorrei scrivere io.

Carpi – Referendum AIMAG

Il 28 settembre 2008 a Carpi si terrà il referendum
per la parziale* “privatizzazione” di AIMAG.

Promemoria importante (non si sa mai):
chi vota SÌ è contrario alla vendita,
chi vota NO è favorevole.

Qui il link alla pagina aggiornata
con gli approfondimenti da me raccolti.

Anche se devo ancora motivare la mia scelta
la esplicito subito: VOTATE SÌ.

Per quanto non sia così difficile da capire:
in questi casi non si può scegliere fornitore,
quindi non può esistere un mercato!

È vero che la vendita in questione non cambierebbe nulla,
IMMEDIATAMENTE
, ma è un inizio.

* Per dissipare un malinteso che il sindaco non ha contribuito a chiarire,
si tratta del 40% del 25% (il 25% è la quota di AIMAG pertinente al Comune di Carpi)

Referendum AIMAG – incontro in Piazza il 6/9

Sabato 6 settembre, ore 17 – Piazza Martiri
SERVIZI PUBBLICI LOCALI E GOVERNO DEL TERRITORIO
Come una gestione pubblica ed efficiente può valorizzare l’occupazione e il territorio
Roberto Fazioli – presidente Genia SpA e Soelia SpA
Marco Toni – sindaco di San Giuliano Milanese